La Ryuta Kebari

Buongiorno Tenkaristi!

Era da un pò di tempo che mi ronzava in testa l’idea di realizzare un video costruttivo sulla Ryuta Kebari (da qui in poi “R.K.” per comodità), la mosca creata da sua maestà, il Re dei bracchi Giapponesi, Ryuta Okano.  🙂

Scherzi a parte. Questa kebari dalla forma alquanto insolita ha riscosso e sta tuttora riscuotendo un enorme successo tra i pescatori Italiani. Perchè?                                             Beh, perchè è un dressing che per qualche ragione piace particolarmente alle trote.           Sia quelle italiane che quelle straniere (Io la uso con grande soddisfazione anche qui in Giappone).Non solo , la R.K. è talmente convincente da ispirare immediata fiducia nei pescatori che la usano. E si sa , la fiducia nel proprio artificiale è essenziale per una pescata di successo.
Con la R.K. ho preso di tutto durante tutto l’arco della stagione piscatoria.
Il periodo di maggiore efficacia , tuttavia , sembra situarsi tra la fine della primavera e l’inizio della stagione estiva. Questa kebari vuole imitare una grossa formica alata (Ryuta correggimi se ricordo male) e , guarda a caso , le formiche alate (e non) sono tra i cibi preferiti delle trote.

Il dressing ,a mio parere ,è un po troppo complesso per poterlo inserire nella categoria “Kebari tradizionali giapponesi” ma , in tutta franchezza, lasciare a casa una mosca così convincente è da sconsiderati ( o da pescatorelli).

Ma bando alle ciance , veniamo al sodo.
Se cliccate su “GUARDA IL VIDEO” qui sotto verrete rediretti direttamente al mio canale YouTube dove potrete visionare il video. Mi auguro che sia di vostro gradimento!

GUARDA IL VIDEO

 

Se il video vi è piaciuto mettete un like e lasciate un commento (anche qui sul blog).           Le critiche costruttive sono sempre apprezzate, sopratutto per principiante in materia di filmografia come me.

In omaggio per voi anche il disegno del dressing originale by Ryuta Okano.

IMG_7626

 

Andate e costruite! 🙂

Alla prossima!

Saluti

Akai

 

Annunci

  1. Qui è un problema trovare il cervo bianco ; forse con il capriolo si potrebbe rimediare…. è da un po’ che ci penso. Adesso i negozi di pesca hanno riaperto dopo le ferie e magari qualcosa salta fuori, ma è una sofferenza ; quando cerco qualcosa per la tenkara tutto diventa un’impresa…..e pensare che abito in Lombardia, mica in un posto sperduto chissà dove !!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...