SHOGAWA

 

Resoconto di una pescata estiva.

Venerdì sera ; Il week-end è finalmente arrivato.
Una rapida occhiata all’orologio , zaino in spalla e via , di corsa verso la stazione di Ibaraki dove ho appuntamento con  il mio amico Kura.L’appuntamento è per le 21 ma  alle 20.30  siamo entrambi in macchina ,emozionati e carichi di aspettative come due bambini al primo giorno di scuola.
La nostra destinazione è il fiume Shogawa , un famoso corso d’acqua situato nelle montagne della prefettura di Gifu (parte centrale dell’isola di Honshu).
Dopo 4 ore di macchina passate a parlare principalmente di pesca, eccoci finalmente nel paesino di Hirase , situato a poche centinaia di metri dal nostro obbiettivo.
Dopo pochi minuti ci raggiungono altri due amici , Otani  e Go. Qualche chiacchiera , una birra e via a nanna.
Il nostro albergo per la notte , o meglio , per qualche ora(la sveglia è per le 5), è il grosso parcheggio di un centro turistico.
Materassino in espanso , sacco a pelo e “taaac” ,a dormire per terra come un vagabondo (cosa perfettamente normale e sicura in Giappone).
La notte calma , rischiarata da una luna magnifica, mi culla dolcemente accompagnandomi verso un rapido sonno.

IMG_6154

 

Dopo qualche ora l’alba fa capolino e mi dice che è finalmente ora di andare a pesca. Evviva!!
Dopo pochi minuti di preparazione ( amo la semplicità della Tenkara)io e il mio amico Otani siamo pronti per pescare e con gli occhi ancora gonfi di sonno ci avviamo verso il  fiume.
I primi raggi di sole fanno capolino tra le montagne mentre l’acqua scorre gorgogliando.
Che sensazione di pace.

IMG_6168

Vabbè , sarà anche ora di vedere se qualche pesce ha intenzione di mordere la mia mosca.
Fluorcarbon dello 0,14 , una Ari kebari e via , comincio a lanciare sondando raschi , buche e correntine.

IMG_6552

 

Sono veramente sorpreso , questo torrente è strapieno di piccole trote Yamame che con grandissima voracità si avventano sulla mia kebari con sbandate ,salti , piroette e acrobazie degne di uno show di delfini.
Sono trote piccole ed inesperte che sbagliano spesso a mangiare la mosca. Scendo di misura misura dell’amo e ne prendo diverse. Certo , sono trote in miniatura , ma sono dei piccoli gioiellini.

IMG_6185

 

Anche il mio amico Otani che pesca davanti a me ne prende diverse. La cosa che mi colpisce di più , però , è il gioco di luce che rende la sua level line estremamente visibile. Ne approfitto per immortalarlo in foto.

IMG_6204

 

Sono passate un paio d’ore da quando abbiamo iniziato a pescare  ma il sole picchia e comincia a fare caldo. Decidiamo perciò di  spostarci a pescare in un piccolo riale in mezzo ad un bosco.L’ombra potrebbe aiutarci a realizzare qualche bella cattura.

Il riale è minuscolo e c’è poca acqua. Faccio un pò fatica a credere che possa ospitare pesci di taglia.Tuttavia Kura , che ci ha appena raggiunti , ci consiglia di provare lo stesso.

IMG_6307

Dopo essersi svegliato tardi anche il mio amico Kura decide di pescare un po.

Cambio mosca , è ora di usare la mia seconda mosca preferita, la micidiale  Ryuta kebari

IMG_6290

Ryuta kebari che sfarfalla da un esoscheletro di Plecottero.

Lancio con precisione in una piccola correntina e dopo pochi secondi la level si tende.
Un dolce ferrata ed il pesce è in canna. Una bellissima Iwana viene a salutarmi.

IMG_6300

I colori della Iwana , il salmerino del Giappone.

Che divertimento ,c’è un pesce in ogni buca!
Piuttosto sorprendente considerano che la profondità media delle buche è sui 10 cm circa.IMG_6289

IMG_6305

Ho catturato solo Nikko Iwana di piccola taglia (il pesce più grosso non superava i 27 cm).
Che colori incredibili però…

IMG_6327

 

Sono decisamente soddisfatto ma anche un pò stanco. E’ tempo di rilassarsi e passare il pomeriggio in tranquillità aspettando il coup de soir.
Il fresco torrentello e l’ombra degli alberi fanno presto da calamita al resto del gruppo ed in poco tempo ci ritroviamo tutti con i piedi(e non solo) a mollo ed una birra in mano. Ah, che bella la vita!

IMG_6558

 

Sembriamo un gruppo di bimbi in gita. 10 min. e siamo tutti inzuppati.
IMG_6539

IMG_6507

Il pomeriggio passa in fretta tra scherzi , sieste e bagni alle Onsen ( sorgenti di acqua calda).
Arrivati a sera si decide per un coup de soir nel fondovalle del fiume Shogawa ma la situazione è piuttosto difficile. Forte vento e zero attività. Praticamente è impossibile lanciare. Si decide quindi di passare direttamente alla cena in una locanda del posto a nome…….”TENKARA”!Una vera locanda per pescatori!


Mangiare carne grigliata, bere birra e sakè ,parlare di pesca e fare gli idioti con gli amici.
Gli ingredienti per la felicità si trovano anche qui nel paese del sol levante.

IMG_6344IMG_6345IMG_6350

 

Si conclude così questo fantastico week-end.
Passare il tempo con gente allegra e simpatica rende la vita decisamente migliore.
Non trovate?  😉

A presto!

Saluti

Akai

Annunci